Alla scoperta dei formulati in resina epossidica bicomponente per ambienti a uso civile

La resina garantise resistenza e pregio estetico tale da risultare superiori rispetto alla maggior parte dei materiali cementizi classici

Particolarmente indicata per rivestire ogni tipologia di superficie, è ormai risaputo come la resina garantisca una resistenza e un pregio estetico tali da risultare superiori rispetto alla maggior parte dei materiali disponibili sul mercato dell’edilizia.

Nel caso delle finiture per pavimenti con caratteristiche decorative, solitamente consigliati per ambienti civili sottoposti a traffici leggeri (in particolare negozi, show-room, hall di albergo), è buona regola affidarsi a trattamenti che prevedano l’impiego di rivestimenti in resina a base epossidica, ideali per la loro malleabilità in fase di stesura e per le caratteristiche di impermeabilità e compattezza garantite dalla superficie finita.

Attraverso l’impiego dei formulati in resina epossidica bicomponente trasparente si andrà a creare una finitura (con uno spessore di 1 mm) che genera il classico “effetto lente”, assicurando al pavimento o alla parete una straordinaria lucentezza, in un raffinato richiamo all’estetica dei materiali nobili più classici come il marmo.

Grazie all’utilizzo di questo particolare rivestimento le superfici trattate difficilmente ingialliranno con il passare del tempo e la bellezza cromatica della lavorazione resterà immutata.

Questi particolari rivestimenti risultano quindi perfetti per conferire quella marcia in più a pavimentazioni e superfici destinate ad un ruolo di spicco, che richiedono un appropriato impatto estetico per arredare al meglio gli interni di un ambiente destinato ad accogliere con eleganza e stile ogni ospite o cliente, come nel caso di un ristorante, uno show-room di moda, una sala mostre o un locale di tendenza.

 

Pronostici Calcio